RP Violet di Scott Thomas


 Buongiorno, oggi in occasione del Review Party vi parlo di Violet di Scott Thomas, edito Rizzoli. Ringrazio la casa editrice per la copia digitale e i blog The Nerd's family e Les Fleurs du Mal per l'organizzazione dell'evento.

Violet, Scott Thomas, Rizzoli

Autore: Scott Thomas
Editore: Rizzoli
Genere: Young adult/Horror
Pagine: 544
Data di pubblicazione: 24 maggio 2022


Rimasta sola dopo la morte del marito, Kris torna con la figlia Sadie, sette anni, nella vecchia casa sul lago dove trascorreva le sue estati da bambina e che dopo la morte della madre è rimasta in uno stato di totale abbandono. Il suo obiettivo è elaborare il lutto, far uscire la figlia dal torpore doloroso in cui è sprofondata, e in qualche modo ricominciare: ridare vita a quella vecchia casa che tanto ha significato per lei sembra essere la migliore delle cure. Ma un'ombra ricopre la tranquilla cittadina di Pacington, Kansas. Sotto la sua placida superficie negli anni sono state scritte storie orribili, di bambine scomparse e ritrovate senza vita, o mai più ritrovate. E in quella casa dove Kris ha vissuto i suoi giorni più felici, e poi i più dolorosi, una vecchia amica aspetta da tempo il suo ritorno. Un orrore parzialmente dimenticato e, soprattutto, mai finito, vecchi fantasmi che non hanno trovato pace e che continuano a esigere il loro sanguinoso tributo.



Violet può essere un ottimo libro da leggere in occasione di Halloween, un horror ben congeniato.
Protagoniste sono Kris e sua figlia Sadie, dopo la morte del marito la donna decide di passare l'estate con la figlia nella vecchia casa delle vacanze di famiglia a Pacington. La casa è piena di ricordi, alcuni belli e altri meno, come la morte della madre di Kris. La donna è convinta che allontanarsi da casa, impegnarsi nella ristrutturazione della casa delle vacanze possa aiutare sia lei che Sadie ad affrontare e superare il lutto. La casa si presenta ancora più fatiscente di quanto Kris immaginava, Sadie sembra iniziare a stare meglio ma ben presto il suo comportamento inizia ad impensierirla. Kris fatica a seguire i lavori e le stranezze della figlia perché lei stessa avrebbe bisogno di aiuto. Il mix di alcol e ansiolitici non l'aiuta a restare lucida, e le storie sulle bambine scomparse e morte nella cittadina di Pacington la destabilizzano terribilmente.
Ma ciò che la tormenta maggiormente è la casa, con i suoi ricordi, suoni, odori, musiche e la presenza di una vecchia amica che Kris vuole lasciare nel suo passato di bambina.
Thomas ha scritto un horror che affonda le sue radici nelle paure infantili, quella del buio, degli scricchiolii, di suoni sinistri, musiche inquietanti, della presenza di strane creature che circondano la casa. La narrazione parte lentamente, scopriamo piano piano quali presenze infestano la casa, quali demoni infestano la mente di Kris e quali difficoltà sta affrontando la piccola Sadie. Nonostante mi sia molto piaciuto questo crescendo di tensione, ho trovato la prima parte del libro un po' troppo lenta e prolissa. Avrei ridotto un po' la prima parte per concentrarmi sulle vicende succose.
Punto di forza del libro è sicuramente Kris, l'autore ha saputo mettere su carta tutte le paure, i demoni, i pensieri che affollano la sua mente, il lettore così riesce facilmente ad empatizzare con lei.
Come ho già accennato all'inizio, consiglio la lettura di Violet per la festività di Halloween, non ve ne pentirete!

Commenti

Post popolari in questo blog

IL CORRIDORE di Maurizio Foddai

REVIEW TOUR: Miss Marple: i delitti deliziosi di Agatha Christie.

UNA SPECIE DI SCINTILLA di Elle McNicoll