Blood Pink di Gianluca Celentano

 Buongiorno, oggi vi parlo di Blood Pink di Gianluca Celentano, edito Albatros. Ringrazio Gianluca per la copia cartacea del libro.


Autore: Gianluca Celentano
Editore: Gruppo Albatros 
Genere: Romanzo
Pagine: 498
Data di pubblicazione: 11 marzo 2021

Una città della Puglia. Foggia. Non quella che si potrebbe immaginare... La Foggia segreta, nascosta, un luogo orribile e mostruoso... Intrappolati in un'acquatica dimensione onirica quasi surreale, uno spazio... occulta misteri macchiati di sangue avvolti da toni di rosa, glassati dalla zuccherosa ricerca della bellezza e della perfezione. Si ha la sensazione di un tempo sviluppato in flashback. Un tornare indietro, trovando cosa? Errori di codifica, bug impastati di dolce, vellutata sensualità, alla ganache di cioccolato su indigesti ricordi. Una di quelle storie che non esistono. ...Ma che si avvertono, assaporandole lentamente.


Blood Pink è un romanzo corposo ambientato nella Foggia di oggi. Protagonista è Sara, una ragazza universitaria che studia Belle Arti e vive con la madre. La ragazza a causa di un incidente misterioso non ricorda il suo passato, ha continui flashback che la confondono e la destabilizzano, cosa le è accaduto? Sara ha un migliore amico di cui non ricorda il nome e che lei chiama Hikiko, abbreviazione di Hikikomori. Questo nome è dovuto al fatto che il ragazzo vive nella sua enorme villa estraniato dal mondo insieme a dei gatti e... dei ragazzi rosa. Si avete capito bene, ragazzi dalla pelle chiarissima e dagli occhi e capelli rosa, prestanti e molto particolari. Nonostante Sara non ricordi cosa le è accaduto Hikiko per lei è il suo punto fermo, la persona alla quale aggrapparsi quando le sembra di annegare.

Con lo scorrere della narrazione grazie ai flashback veniamo a scoprire che Sara è una sopravvissuta e che non è la sola, conosciamo così Rob, Mat e altri personaggi che potrebbero aiutarla a capire cosa sia accaduto e cosa le stia accadendo ora. Tutti i personaggi sono molto interessanti, Sara e Hikiko sono sicuramente quelli più riusciti e quelli di maggior rilievo. Conosciamo i loro gusti musicali, culinari, i gusti in fatto di moda e il loro modo di affrontare la vita.

La narrazione l'ho trovata un po' ostica perché a volte mi perdevo tra flashback ed errori di sistema. Credo che per apprezzare bene il libro si debba leggerlo con attenzione e magari tornare indietro quando si perde il filo della matassa. Probabilmente è stato un mio limite quello di perdermi durante la lettura. Certo è che lo stile di Celentano non è convenzionale, è uno stile fresco, giovanile e possiamo dire sperimentale ed innovativo. Nel leggere il libro mi sembrava di vivere in un videogioco in cui non sai dove andare e né cosa ti sta per accadere. Sicuramente con Blood Pink non ci si annoia mai, in quasi 500 pagine di fatti ne succedono molti e il lettore non sa mai cosa aspettarsi.

Consiglio la lettura di Blood Pink a chi voglia cimentarsi con uno stile nuovo e con un libro che è difficile da catalogare e far rientrare in un genere preciso.

Commenti

Post popolari in questo blog

IL CORRIDORE di Maurizio Foddai

UNA SPECIE DI SCINTILLA di Elle McNicoll

REVIEW TOUR: Miss Marple: i delitti deliziosi di Agatha Christie.