BLOG TOUR: Drepanum di Alessia Piemonte

 Buongiorno, oggi pubblico la mia tappa del blogtour di Drepanum e vi parlo di "La mano nera". Di seguito potete trovare le varie tappe del blogtour.


DREPANUM
Drepanum, Alessia Piemonte, Dark Abyss Edizioni

Autore: Alessia Piemonte
Editore: Dark Abyss Edizioni
Pagine: 370
Genere: Thriller
Data di pubblicazione: 31 ottobre 2021 cartaceo
15 Novembre 2021 (Ebook)
Il romanzo è preordinabile dal sito della casa editrice facendone richiesta e dal 31 Ottobre può essere acquistato in ogni libreria e su tutti gli store online
ISBN: 978-8831240-15-4

Trapani, la città dei due mari, la città delle panelle, delle busiate al pesto... la città della Mano Nera. A Mano Niura, così il commissario Alberto Baldarotta ha chiamato lo spietato killer che da anni
imperversa in città, mietendo vittime. L’omicidio della giovane Letizia Gandolfo si intreccia con la scomparsa del cronista Cesare Bonanno, e le indagini portano dritto alla Mano Nera.
Sarà solo l’inizio di un incubo che stringerà gli investigatori nella spirale mortale del crudele assassino. Ogni tessera del puzzle chiede, però, un tributo di sangue; le prede cadono in trappola, una dopo l’altra. Il Commissario e la sua squadra scaveranno nella malavita di Trapani, fra i dedali sordidi e nefandi di una città che respira il mare mentre è ferita senza tregua dalla bestiale malvagità dell’uomo. Baldarotta, investigatore tenace e testardo, padre affettuoso e amico sincero, non si arrenderà fino a quando non sarà certo che A Mano Niura non potrà più nuocere.

Trapani è senz'altro una bellissima città di mare dove si respira aria buona e si mangia divinamente. Peccato che non sia però anche una città tranquilla da quando un killer spietato e sanguinario ha iniziato ad ammazzare una persona dopo l'altra. Il commissario Baldarotta, protagonista di Drepanum e dedito al suo lavoro, nomina l'indagine su questo assassino "A Mano Niura". Il commissario nel dare il nome a questa indagine ancora aperta si è ispirato all'onorata società di camorristi nata nei primi del Novecento in America, denominata La mano nera. Il metodi utilizzati dai killer sono simili: l'assassino inizialmente acquisisce notizie sulle abitudini delle future vittime per poi massacrarle nell'ombra. A Trapani questa organizzazione in due anni ha ucciso una decina di persone che si sono ribellate al pagamento di ingenti somme di denaro. 

Ma chi è la Mano Nera nella realtà? 

Mano Nera (Black Hand) è il termine utilizzato nei primi anni del Novecento per individuare un insieme di bande che metteva in atto estorsioni nelle comunità italiane residenti nelle città statunitensi, a partire da New York, Chicago, Columbus, Philadelphia. La Mano Nera fu per alcuni anni un flagello per i mercanti di Little Italy, i quali si vedevano costretti a pagare ingenti somme di denaro per non incorrere nelle minacce di morte o danneggiamenti contenuti nelle lettere. Gli estorsori inviavano lettere minatorie con il disegno del teschio e le tibie incrociate o con l'impronta di una mano nera. 

«Abbiamo messo il tuo nome nel registro della morte, brutta carogna, visto che per i soldi sei contento di essere ucciso. Nessuno ci sfugge, neanche la tua moneta o il tuo sangue. Noi abbiamo ammazzato molte persone in Italia e chi ti scrive ha una taglia di 14 mila lire sulla testa».

Questo è un esempio del tipo di minacce che venivano messe in atto. Le vittime preferite erano gli italiani "che ce l'avevano fatta", ossia coloro che con sacrificio sono riuscite ad aprire un'attività come negozio di alimentari, barbiere, ristorante, drogheria. 

La Mano Nera divenne famosa in occasione del Barrel Murder Case del 1903 a New York, uno dei primi casi giudiziari che riguardarono le mafie italiane a New York. In un barile fu ritrovato il corpo di un uomo con la gola tagliata e 18 coltellate alle spalle. Grazie alle indagini del detective Joe Petrosino si arrivò a sgominare il clan Morello in pochi giorni. Nel 1909 si arrivò al picco di rapimenti con 424 casi attribuiti alla Black Hand distribuiti in tutto il Paese. 

La Black Hand newyorkese sparì dopo la Grande Guerra lasciando campo libero alla Mafia Siciliana d'America.

La Mano nera ha ispirato numerosi film e libri, per citarne alcuni: La mano nera. La vera storia di Joe Petrosino, libro di Stephan Talty; Dalla mano nera a cosa nostra. L'origine di tutte le mafie e delle organizzazioni criminali, libro di Enzo Catania; La mano nera, film diretto da Antonio Racioppi; Black Hand film di Richard Thorpe.

Non perdetevi le altre tappe del blogtour!

Commenti

Post popolari in questo blog

LE PERCEZIONI SENSORIALI NELL'AUTISMO E NELLA SINDROME DI ASPERGER di Olga Bogdashina

UNA SPECIE DI SCINTILLA di Elle McNicoll

MA LEI DOVE DORME? 24 ore accanto all’anziano affetto da demenza di C. Siviero e R. D’Alfonso