Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2021

KIM JI-YOUNG, NATA NEL 1982 di Cho Nam-Joo

Immagine
  Buon pomeriggio, oggi vi parlo di un libro che mi ha piacevolmente sorpresa, si tratta di Kim Ji-Young, nata nel 1982 di Cho Nam-Joo, edito La Tartaruga che ringrazio per la copia cartacea. Autore:   Cho Nam-Joo Traduzione:   Filippo Bernardini Editore: La Tartaruga Pagine: 176 Genere: romanzo Data di pubblicazione: 15 luglio 2021 Kim Ji-young, che è stata una normalissima bambina e adolescente, ora ha trent’anni, da un paio di anni è sposata e ha lasciato malvolentieri il lavoro per prendersi cura della sua bambina a tempo pieno.  Un giorno, però, Ji-Young inizia a fingere di essere un’altra persona. Prima impersona sua madre, poi una vecchia compagna di scuola: non è uno scherzo, si immedesima completamente in loro, imitandone la voce e il pensiero in modo così perfetto che sembra quasi posseduta da un demone.  All’inizio il marito liquida in fretta questi incidenti, ma la situazione peggiora e presto diventa chiaro che Ji-Young soffre di una sorta di disturbo mentale. Così le

MARIA STUARDA. DELITTI CELEBRI di Alexandre Dumas

Immagine
  Buongiorno, oggi pubblico la recensione di Maria Stuarda di Alexandre Dumas , edito Scrittura&Scritture che ringrazio per la copia cartacea.  Autore: Alexandre Dumas Traduzione: Viviana Carpifave Editore: Scrittura&Scritture Pagine: 304 Genere: romanzo storico Data di pubblicazione: 17 giugno 2021 Venti anni. Tanto durò la prigionia della regina più famosa della Scozia: Maria Stuarda. Vittima di complotti e raggiri, figlia di quella casata sulla quale la cattiva sorte si accanì oltremodo e di cui lei ne rappresentò l’apice. Amata e odiata, dalla vita sentimentale turbolenta ma infelice, Mary Stuart, regina di Scozia, di Francia e, per i legittimisti, di Inghilterra, fu una pedina importante sullo scacchiere della politica francese e inglese del XVI secolo, nonché delle guerre di religione. Ma soprattutto fu il tormento di Elisabetta I che ne fece oggetto di attacchi e false promesse, e di un martirio senza precedenti. Di Maria Stuarda, Alexandre Dumas celebra la