IL CORRIDORE di Maurizio Foddai

 Buongiorno, oggi vi parlo di Il corridore di Maurizio Foddai, edito Libromania che ringrazio per la copia cartacea.

Il corridore, Maurizio Foddai, Libromania

Autore: Maurizio Foddai

Editore: Libro/mania

Pagine: 304

Genere: thriller

Data di pubblicazione: 25 maggio 2021

 

Gabriele Costanzo ha smesso da tempo di gareggiare nel mezzo fondo, ma non ha mai perso l’abitudine di andare a correre al parco. Durante una delle sue corse mattutine, scopre tra i cespugli il cadavere di una ragazza con un violino stretto tra le braccia e non può fare a meno di pensare che potrebbe avere la stessa età di suo figlio David. Se fosse ancora vivo. Se una mano crudele non gliel’avesse portato via quand’era ancora un bambino. Una perdita che Gabriele è lucidamente determinato a vendicare. Il destino vuole che a indagare sulla morte della violinista sia la sua nuova vicina, la sostituto procuratore Sara Merz, da poco arrivata a Torino in fuga da un marito oppressivo e violento. Fra i due si sviluppa un rapporto di reciproca stima e fiducia: le circostanze li portano a confrontarsi sul delitto e a dar vita a una coppia insolita di investigatori, entrambi alle prese con un complicato caso da risolvere e con gli incubi del proprio passato.

E' la prima volta che leggo un libro di Foddai e per me è stato una piacevolissima scoperta. Amo i thriller e amo scoprire nuovi autori che mi tengano con il fiato sospeso.
Uno dei due protagonisti di questo thriller avvincente è Gabriele Costanzo, un uomo sposato e con un figlio, David. La sua vita si incrina, si stravolge quando il figlioletto viene rapito e poi ucciso. Da quel momento per Gabriele la vendetta è l'unica ragione di vita, chi ha potuto commettere un atto così atroce e perverso? 
 
Anni dopo Gabriele, trasferitosi da tempo a Torino, mentre fa la sua corsa quotidiana al parco si imbatte in un cadavere, una ragazza nascosta sotto un cespuglio che stringe a sè la custodia di un violino. Per Gabriele è un po' come fare un salto nel tempo, la ragazza morta ha la stessa età che avrebbe avuto il suo figlioletto David.
 
Sul posto arriva la polizia e il nuovo sostituto procuratore Sara Merz, sua nuova vicina di casa della quale non sapeva quale fosse la sua professione. I due si ritrovano spesso a casa dell'uno o dell'altro per confrontarsi sul caso diventando così una coppia insolita di investigatori. La Merz non potrebbe rivelare a Gabriele i dettagli delle indagini ma, nonostante una certa distanza che li separa, sente di potersi fidare di lui. L'aiuto di Gabriele, il suo intuito saranno preziosi per la donna. 
Gabriele e Sara si rivelano proprio una coppia vincente nonostante non si aprono mai sul loro passato, sulla vita precedente. Forse però questo passato doloroso è ciò che li avvicina inconsapevolmente.
Anche Sara ha un passato difficile, colui che avrebbe dovuto amarla e rispettarla si è rivelato un mostro picchiandola e umiliandola tanto da spingerla a fuggire e trasferirsi in un'altra città. Chissà se i chilometri che la separano dall'ex marito siano sufficienti ad allontanarlo...

Le indagini sulla morte della giovane violinista sono piuttosto complicate perché sono avvolte da misteri, segreti e ostacolate da vari depistaggi. La Merz interroga vari testimoni, la migliore amica della vittima, l'ex fidanzato che non l'ha mai lasciata in pace, il suo insegnante, la sua nuova fiamma. Chi può aver voluto morta quella giovane ragazza?

Il corridore è un thriller molto coinvolgente, mi è piaciuta l'umanità dei personaggi descritti da Foddai senza filtri, con una profonda caratterizzazione psicologica. La tensione è presente ma non è serrata e i colpi di scena non sono proprio fulmini a ciel sereno. Il ritrovamento del cadavere da parte di Gabriele l'ho trovato un po' troppo semplicistico, un modo facile per intrecciare le storie di Gabriele e Sara. Nonostante ciò la trama mi è piaciuta, è ben articolata e la lettura è scorrevole e avvincente.

Consiglio la lettura di Il corridore a chi ama i thriller e a chi vorebbe cimentarsi con questo genere. Ora sono curiosa di leggere altro di Foddai...

Trama:  ⭐⭐⭐⭐✩

Personaggi: ⭐⭐⭐⭐

Coinvolgimento: ⭐⭐⭐⭐✩

Stile di scrittura: ⭐⭐⭐⭐

Originalità: ⭐⭐⭐⭐✩

Voto finale: ⭐⭐⭐⭐✩

 

L'AUTORE

Maurizio Foddai è nato nel 1957 a Torino. Prima di dedicarsi a tempo pieno alla professione di architetto, prevalentemente come urbanista, ha coltivato la passione per il Teatro come attore con le compagnie Torino Spettacoli, Il Teatro delle Dieci diretta dal regista Massimo Scaglione e l’Accademia Attori, specializzata in gialli interattivi con l’intervento diretto del pubblico. Con lo pseudonimo di Mike Webb, ha scritto la commedia poliziesca Brividi sotto il sole. Nel 2014 ha pubblicato il romanzo Il riflesso di un assassino. Per Libromania è stato autore di Un testimone pericolosoIl manoscritto rubato e Il gioco dei silenzi.

Commenti

Post popolari in questo blog

LE PERCEZIONI SENSORIALI NELL'AUTISMO E NELLA SINDROME DI ASPERGER di Olga Bogdashina

RUBRICA: Un viaggio nella psicologia con la letteratura

Cover Reveal: Viraha di Marika Vangone