Un regalo sotto l'albero: Un cuore bastardo di Sonia Alemi


Un regalo sotto l'albero: Un cuore bastardo di Sonia Alemi


Ho sempre pensato che fare l'amore fosse un'abilità, un talento particolare che o possiedi dalla nascita oppure... be', oppure ti rassegni facendone a meno. Dopo l'ultima batosta però tutto mi sembra più chiaro: ho conosciuto l'innamoramento ma mai il gusto dell'amore ricambiato, in compenso mi piace fare sesso. 
In questo sono molto brava. Ho una naturale inclinazione, e godo dispensando piacere. 
Non fraintendetemi però, non sono una ragazza facile. 
Cerco solamente una rivalsa sugli uomini che mi hanno ferita. Perché vedete, io faccio tutto seguendo gli impulsi del mio cuore, il mio povero stupido cuore, che è come un cucciolo randagio: non appena trova qualcuno disposto a dargli un po' d'attenzione lui se ne innamora. 
Ma adesso basta, non ci sto più! 
Farò ordine nella mia vita, non mi accontenterò più delle briciole. Voglio un uomo di polso, uno che mi guidi, che riesca a prendermi per il verso giusto. 
Era tutto chiaro nella mia mente, avevo un piano e uno scopo... finché non ho incontrato due uomini che mi hanno sconvolto l'esistenza



ESTRATTO
In genere, durante la giornata, quando siamo separati dai miei lavoretti saltuari, mi manda messaggini buffi e molto teneri. Ieri mi ha mandato, per la prima volta, una foto della sua poderosa erezione in primo piano con il messaggio: «Sua Erezione ti aspetta». Io di rimando ho messaggiato ironicamente: «Sua erezione? Non vedo niente di così maestoso tranne l'obelisco Flaminio dato che ci sono davanti!» Ho riso pregustandomi già la sua risposta che non è tardata ad arrivare. «Donna, mi hai appena sfidato! Giuro che se vengo lì in piazza del Popolo e mi metto a pancia in su, il tuo fottuto obelisco arrossisce di vergogna al cospetto di Sua Maestosità!» Sono scoppiata in una sana e fragorosa risata.


Commenti

Post popolari in questo blog

LE PERCEZIONI SENSORIALI NELL'AUTISMO E NELLA SINDROME DI ASPERGER di Olga Bogdashina

RUBRICA: Un viaggio nella psicologia con la letteratura

Cover Reveal: Viraha di Marika Vangone